Casa

Come si fa a piantare un chiodo nel muro?

Per piantare un chiodo nel muro di casa è importante che il chiodo non sia né troppo sottile (altrimenti si piegherà o si spezzerà sotto i colpi del martello) né troppo grosso (altrimenti rischierà di rovinare la parete). A meno di esigenze particolari, quindi, scegli un chiodo intermedio, dello spessore circa 1 mm. Inoltre ti consiglio di prenderlo con la testa (la parte dove si batte) abbastanza grossa, questo faciliterà la battitura e le tue dita ti ringrazieranno.


Innanzitutto con una matita traccia sul muro una X nel punto esatto in cui vuoi piantare il chiodo e poi appoggia la punta sul centro della X. Ora dai qualche colpo leggero per far entrare la punta di qualche millimetro, senza esagerare con la forza perché sennò rischi di scrostare l’intonaco. A questo punto il chiodo va fissato in profondità nel muro, e per questo vanno date poche martellate ma abbastanza vigorose. Infatti se continuerai a dare colpi troppo leggeri il chiodo tenderà a piegarsi senza entrare. Ricordati di lasciarne fuori dal muro qualche millimetro per poterci appoggiare l’oggetto da appendere, e di conficcarlo nel muro leggermente inclinato con la testa verso il soffitto, così da dare più stabilità all’oggetto o al quadro una volta che sarà appeso.

E tu conosci qualche altro accorgimento da prendere per piantare un chiodo nel muro? Scrivimelo nei commenti!

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *